Gli ecosystem services generati dagli alberi. Quantificazione e valore economico

Pubblicato il 15-07-2019.

A chiunque si occupi di paesaggio a livello professionale sarà capitato più di una volta di dover stimare il valore di un esemplare arboreo. In molti casi il motivo di tale stima deriva da un danno subito da parte dell’albero in oggetto o dalla necessità di rimuoverlo per motivi tecnico-progettuali. Il metodo più diffusamente impiegato per tale stima è il cosiddetto “metodo svizzero modificato”, al quale si fa diretto riferimento anche in moltissimi Regolamenti del Verde di Comuni Italiani. Nonostante la sua vetustà (il metodo fu sviluppato nella sua prima formulazione dalla “Union Suisse des Services des Parcs et Promenades” nel 1974) esso rimane infatti ad oggi insuperato, con buona probabilità a causa della sua facilità di applicazione. Si tratta di un metodo parametrico che attribuisce alla pianta in esame un valore che tiene conto della specie botanica, delle dimensioni, dello stato fitosanitario e della posizione sociale dell’esemplare analizzato. Il tipo di valore ricavato dall’applicazione di tale metodo è definito valore ornamentale (V.O.) e su considerazioni di carattere puramente estetico e paesaggistico si basano fondamentalmente le stime legate ad esso. In anni più o meno recenti sono state però riconosciute agli alberi ed al verde in generale, specialmente in ambiente urbano, funzioni che travalicano il mero ornamentalismo e spostano l’accento su considerazioni di carattere ecologico ed ambientale. Alla foresta urbana sono infatti riconosciute funzioni importantissime nella regolazione del microclima e nell’abbattimento del carico inquinante delle nostre città. Pur essendo al centro del dibattito pubblico e specialistico, tali esternalità positive generate dagli alberi stentano ancora ad essere considerate nella comune pratica estimativa e ad entrare nelle valutazioni di carattere economico che accompagnano le attività di progettazione e gestione del verde urbano e del paesaggio. Tale ritardo è probabilmente imputabile alle difficoltà nell’individuare metodi univoci di quantificazione dei benefici ambientali generati dagli alberi e soprattutto ad una monetizzazione degli stessi. I progressi della comunità tecnico-scientifica in tal senso sono però stati notevoli negli ultimi anni e risultano oggi disponibili degli strumenti software in grado di quantificare una serie di servizi ecosistemici a partire da dati di carattere climatico e dalle caratteristiche botaniche e dimensionali dei popolamenti arborei in esame. Studio Landscape crede fortemente e vuole esse in prima linea nell’applicazione di tali sistemi di valutazione ed ha recentemente iniziato ad affiancare alle tradizionali stime sul valore ornamentale degli alberi anche stime di carattere ambientale. A titolo di esempio, per un nostro cliente privato, è stato effettuato il calcolo dei servizi ecosistemici generati dagli alberi radicati nel parco di proprietà del committente. Si tratta nel complesso di oltre 300 alberi, i quali sono stati censiti puntualmente, annotando di ognuno specie botanica, classe dimensionale, condizioni fitosanitarie e posizione. I dati così raccolti, uniti ad una serie di dataset climatici derivanti dalla stazione metereologica più prossima al sito oggetto di analisi e riguardanti sia l’andamento climatico (temperature e precipitazioni) che la concentrazione di inquinanti atmosferici, hanno permesso di quantificare una serie di benefici ambientali. In particolare, i servizi ecosistemici che sono stati valutati sono i seguenti: carbonio stoccato nel tessuti legnosi degli alberi; carbonio sequestrato attraverso l’attività fotosintetica; ossigeno prodotto; inquinanti atmosferici intercettati; piogge meteoriche intercettate. Oltre alla quantificazione di tali servizi, per ognuno di essi è anche stato attribuito un valore economico basato su protocolli di estimo ambientale internazionalmente riconosciuti. L’applicazione sempre più diffusa di tale tipologia di valutazione permetterà, auspicabilmente in tempi brevi, di passare ad un riconoscimento non solo formale ma anche economico dei benefici generati dal verde con conseguenti importanti ricadute in termini di pianificazione urbana. Studio Landscape si propone come interlocutore qualificato per tale tipo di valutazione, che continuerà ad applicare e diffondere con sempre maggiore consapevolezza e precisione.



All rights reserved © - Tutti i diritti sono riservati. É vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta dello STUDIO LANDSCAPE.